Foglio di Comunità – N° 6/2013

Bollettino informativo non periodico della Comunità cristiana di base
Distribuzione gratuita — Stampato in proprio c/o ALP, Via Bignone 89, Pinerolo (To) il 30/05/2013

|

LE EUCARESTIE
(in sede, c/o F.A.T. onlus, vicolo Carceri 1)

DOMENICA    2  giugno     ore  10 : prepara il gruppo del martedì sera
VENERDI’    14  giugno     ore  21: prepara il gruppo del lunedì pomeriggio
VENERDI’    21  giugno     ore  21: prepara il gruppo del lunedì sera
VENERDI’    28  giugno     ore  21: prepara il gruppo del martedì sera
VENERDI’     5  luglio         ore  21: prepara un fratello o una sorella, a turno (per luglio e agosto)

|

GRUPPI BIBLICI

lunedì             ore      16        al FAT
lunedì             ore      21        al FAT
martedì          ore      21        al FAT

|

ALTRI  APPUNTAMENTI

ASSEMBLEA DI PROGRAMMAZIONE: Venerdì 28 giugno, dalle ore 21,30 alle 23, subito dopo una breve celebrazione eucaristica. Si raccomanda la maggior partecipazione possibile.

GRUPPO DONNE: giovedì 13 giugno, ore 16,15 a casa di Luisa.

GRUPPO RICERCA: lunedì 3 giugno, concludiamo la lettura del libro “Leggere il Corano a Roma” di Adnane Mokrani. Lunedì 17 concluderemo l’anno “accademico” con una cena, durante la quale sceglieremo anche con quale libro riprendere dopo le ferie estive. Ricordiamo che il gruppo è sempre aperto alla partecipazione di chiunque lo desideri.

LA SCALA DI GIACOBBE: Sabato 8 giugno partecipazione al Torino Pride 2013 dedicato al tema della famiglia. Sabato 15 giugno alle ore 17, presso la sala del circolo ARCI in Stradale Baudenasca 17 a Pinerolo, Franco Barbero presenterà il suo ultimo libro “Benedizione delle coppie omosessuali”. Alle ore 19.30 cena autogestita nei locali del F.A.T. vicolo Carceri 1, a seguire film a tematica LGBT.

|

UN ABBRACCIO A MARIA DEL VENTO…

…e un augurio perchè possa ritornare presto tra di noi.  Ha avuto un malore durante il Convegno delle donne a Cattolica, è stata ricoverata a Riccione per una decina di giorni e infine è stata trasferita all’ospedale Molinette di Torino. Ora sta meglio, ma è ancora in ospedale. Abbiamo ricevuto da Ugo, Marika e famiglia questa preghiera:
Fonte della Vita,
Tu che non smetti di dare prova del Tuo amore per le Tue creature,
ci hai stretti in un grande abbraccio e ci hai sorretti
nei momenti più difficili di questi ultimi giorni
e nel Tuo abbraccio hai fatto giungere a noi l’affetto e la solidarietà
di molte donne e di molti uomini.
Ogni singolo gesto (anche un semplice sms, una telefonata, il contribuire alle spese da sostenere…)
è stato una cura preziosa per noi e per Maria.
Ringraziamo Te e tutti coloro che ci hanno sostenuti e continuano a farlo
”.
Marika, Ugo & figli/e”

|

…E UN ALTRO ABBRACCIO A FRANCO GALETTO

E’ stato finalmente operato (era in lista di attesa da gennaio): adesso ha aorta e relativa valvola nuove. Dopo qualche giorno nell’ospedale di Cuneo, sarà trasferito a Piossasco per un periodo di riabilitazione. E poi finalmente tornerà a casa! Un augurio e un abbraccio a Franco, che saluta e ringrazia per tutto l’affetto che sta ricevendo.

|

CATECHESI: E’ INIZIATA LA RACCOLTA DEI MATERIALI

Venerdì 24 maggio ci siamo incontrati per raccogliere i materiali prodotti dalla comunità dal 1979 ad oggi, sulla catechesi a bimbi, bimbe, ragazze e ragazzi. L’incontro è stato dedicato alla programmazione del lavoro da svolgere, che è risultato abbastanza impegnativo, data la grande quantità di documenti conservati. Abbiamo deciso di dividerci in due sottogruppi, che si occuperanno dei primi due decenni di catechesi, selezionando i materiali da passare allo scanner, in modo da rendere possibile un’archiviazione digitale disponibile per chiunque desideri consultarla. Vi terremo informati sul procedere dei lavori non appena ci saranno novità.

Francesco Giusti

|

VERBALE DELL’ASSEMBLEA COMUNITARIA DEL 19 MAGGIO

Abbiamo definito le date degli appuntamenti comunitari per il mese di giugno, che sono riportate su questo foglio. Poi abbiamo affrontato il tema proposto nell’assemblea di marzo: l’eucarestia della comunità, che era stato sollecitato dalle “riflessioni a ruota libera” di Franco Barbero, pubblicate sul foglio di febbraio scorso. Ha quindi introdotto lui, articolando la sua riflessione in 7 proposte che potete leggere qui di seguito.

PROPOSTA PER L’ASSEMBLEA DI COMUNITA’
1) Proporrei di dare più spazio in ogni celebrazione comunitaria a qualche pausa di silenzio.
2) Una volta al mese proporrei l’incontro domenicale come silenzio e preghiera, senza predicazione e senza spezzare il pane.
3) Proporrei due volte all’anno di invitare una donna e un uomo valdese a presiedere l’eucarestia per approfondire la relazione ecumenica.
4) Proporrei di esplicitare la libertà dei singoli gruppi biblici e la loro responsabilità di preparare a turno la celebrazione con canti, preghiere, predicazione, condivisione della parola con o senza lo spezzare il pane.
5) In ogni caso mi sembra molto importante che la comunità mantenga l’incontro settimanale della domenica come “momento sorgivo di vita e di fede”.
6) Sento nei gruppi che parecchie persone a volte o spesso o sempre scelgono il culto e l’eucarestia in luoghi diversi (tempio valdese, parrocchie, gruppi o comunità diverse). Ritengo che siano scelte da rispettare e valorizzare.
7) Sono disponibile ad occuparmi, con chi lo desidera, dell’incontro di silenzio e preghiera, se la proposta verrà ritenuta utile alla comunità.

Il dibattito assembleare è stato serrato e si è sviluppato soprattutto intorno ad alcuni nodi importanti:

a)  L’assemblea eucaristica è sempre di più vissuta dalla comunità come momento importante di incontro, preghiera, scambio, riflessione. Come ha detto Domenico, spezzare il pane è far memoria della vita di Gesù per imparare a condividere di più nella nostra vita. Possiamo farlo tutte le volte che ci incontriamo, per ricordarcelo. Ha perso da tempo, per noi, ogni significato sacrale, magico; ci appartiene già la libertà di farlo o meno.

b) Chi frequenta regolarmente l’incontro domenicale della comunità non lo vede certo “deperire”, non sente la necessità di “diradarlo per rivitalizzarlo”: proprio perchè è momento importante per la nostra vita personale e comunitaria; l’hanno detto in molti/e. Il problema, semmai, è la “caduta del senso di essere comunità”, che è testimoniata dalla partecipazione non assidua di una parte della comunità, dalla selezione dei momenti da parte di qualcuno/a, cosa che crea sofferenza in altri/e, e dalla scelta di alcuni/e di frequentare il culto valdese o una messa parrocchiale. A molti/e presenti all’assemblea questa scelta appare come un ritorno indietro rispetto alle motivazioni che ci hanno fatto scegliere di essere una comunità “di base”: scelta di coinvolgimento e di responsabilità rispetto alla “comodità” di andare dove altri preparano, predicano, organizzano… (Carla, Luisa e altri/e).

c)  In particolare, per quanto riguarda le nostre relazioni con la chiesa valdese, è stata sostanzialmente condivisa la proposta di Beppe di provare ad andare oltre la semplice partecipazione al loro culto, cercando di dar vita a percorsi di ricerca biblica e teologica permanenti e reciproci. Così acquisterebbe maggior significato il pregare insieme. A questo proposito Franco ha ricordato che anche Francesco aveva già proposto di dare vita a un gruppo ecumenico…

d)  La libertà di chi prepara è fuori discussione da molto tempo: ne è un esempio la scelta di spezzare il pane anche durante la celebrazione del perdono del Natale 2012. E’ cosa assolutamente bella e giusta che ogni gruppo scelga forme e modalità, tenendo però conto della preoccupazione espressa da Lella: è importante rispettare alcune regole comuni, per evitare che qualcuno/a possa provare disagio. Com’è importante che la rotazione dei gruppi sia totale, qualunque forma venga scelta: la “brevità” in occasione delle assemblee o la formula del “silenzio”, che non dovrebbe essere gestito sempre dalla stessa persona o dallo stesso gruppo.

e)   Infine, Luisella ha rimesso in gioco il tutto, dicendo di non capire tutto quello che veniva detto perchè, frequentando la comunità da poco tempo, “ci sono retroterra che non conosco”. In particolare le sembra che il tema centrale sia “perchè si sta spegnendo la comunità”.

Abbiamo quindi concluso rilanciando la proposta già fatta in precedenza. Proprio perchè è fondamentale ascoltare anche chi ha difficoltà, nella prossima assemblea di programmazione calendarizzeremo un incontro specifico con chi non conosce le motivazioni della nascita e la storia della nostra Cdb: sarà l’occasione per provare a rispondere a quella esigenza. E’ importante che se ne parli nei vari gruppi, in modo che a quell’assemblea partecipino tutti e tutte coloro che desiderano “fare più comunità”, anche attraverso la conoscenza reciproca.

Verbale a cura di Beppe

|

LA CdB PER CUCCIOLI E CUCCIOLE

Lo sappiamo che sembra irriverente chiamarli/e “cuccioli e cucciole”, ma dal momento che vengono spesso catalogati/e come “gattini”, “scoiattoli”, “papere”… continueremo serenamente a chiamarli/e cuccioli e cucciole, con il sorriso nel cuore e tutto l’amore possibile.

Domenica 21 aprile abbiamo riflettuto, in assemblea, sulle diverse proposte che la comunità ha elaborato e offerto loro nel corso degli anni: con la commissione-catechesi, il coinvolgimento dei genitori e il servizio di animatori e animatrici, con i gruppi elementari, medie e superiori…

Negli ultimi anni la richiesta di alcuni genitori è stata parzialmente diversa (v. foglio cdb di aprile) e questo ha stimolato il gruppetto “animante” a cercare un percorso nuovo. Che non rispondeva solo al desiderio di gran parte dei genitori per una formazione meno “religiosa”, ma anche alla opportunità di avvicinare bimbi e bimbe ai contenuti della ricerca che da anni vede impegnata una parte della comunità, tra cui il gruppetto “animante”.

In particolare per aiutarli/e a conoscere le nostre radici più lontane, quelle che affondano nella cultura e nelle religiosità pre-patriarcali, dal momento che l’umanità non è nata con il monoteismo ebraico. Com’è importante per noi conoscerla, pensiamo che lo sia anche per i nostri figli e le nostre figlie. Per cambiare questo mondo, migliorandone la vita di relazione, a partire ciascuno/a da sé.

Da questa narrazione possiamo capire meglio la “novità” di Gesù, che ha portato avanti il “filo rosso” del profetismo ebraico nella parte che non aveva interrotto la storia della cultura precedente, quella che aveva guidato, per milioni di anni, il processo di ominazione, grazie alla saggezza e alla capacità di amore e di cura delle donne: la cultura e le religioni nate intorno alla venerazione della Madre, trasformata in Dea dall’immaginario collettivo, e distrutta con la violenza dai maschi adoratori di se stessi attraverso il culto a un dio maschile fatto a propria immagine e somiglianza.

Francesco e Franco hanno illustrato contenuti e modalità dei gruppi medie e superiori di Rivalta, a cui partecipano anche alcuni ragazzi di Pinerolo, e questo è stato importante soprattutto per poter elaborare e offrire al gruppo bimbebimbi, al termine del ciclo elementare, almeno due opzioni: inserirsi nel gruppo medie di Rivalta oppure proseguire il percorso iniziato cinque anni fa.

La prima strada risponde all’esigenza di “parlare presto di Dio” a bimbi e bimbe, per seminare in loro il gusto per “la vita come dono” alla luce della Bibbia, nella consapevolezza che “dovunque sei ti ricordi che Dio ti accompagna”.

La seconda offre anche un’altra opportunità: giustizia e amore sono sinonimi di Dio, ma sono anche valori assoluti per uomini e donne che non credono o non credono più nel Dio della Bibbia e del cristianesimo. Vivere con amore e giustizia tutte le relazioni può essere altrettanto coinvolgente, se non di più, di tanto cristianesimo superficiale e incoerente. La proposta potrebbe quindi rivelarsi interessante anche per genitori e ragazzi/e esterni/e alle cdb e al mondo religioso in genere. Pensiamoci, parliamone e passiamo parola, raccogliendo proposte, dubbi, adesioni.

Beppe e Marika

|

GRUPPO MEDIE E GENITORI “ZONALE”: 31 MAGGIO E 8 GIUGNO A RIVALTA

Domenica 5 maggio a partire dalle ore 10,30 a Rivalta, presso la casa famiglie del “filo d’erba” si sono svolti gli incontri mensili dei gruppi elementari, medie e genitori. Dopo le attività dei gruppi si è tenuta la celebrazione del “Pane Nostro”, con la consegna della Bibbia a Cecilia che quest’anno ha compiuto 9 anni. A seguire gioco “libero” (partita a pallone nel bel prato davanti alla casa) e pranzo comunitario a base di pizza preparata da Silvio, grazie al forno a legna messo a disposizione dalla casa famiglia “il filo d’erba”. Anche se abbiamo dovuto rinunciare alla camminata sulla collina morenica per l’incertezza del meteo, la giornata alla fine è stata comunque splendida, baciata da un bel sole che ha lasciato il posto ad un forte temporale solo al momento della partenza.

Venerdì 31 maggio, presso la solita sede, si concluderanno (usiamo il futuro anche se probabilmente il foglio vi arriverà dopo questa data) le attività dei gruppi “catechesi”. Sarà l’occasione per l’usuale momento di preghiera di fine anno, condivisa con le famiglie che vivono al “Filo d’Erba” e che ci permettono di avere un luogo per svolgere le nostre attività. Ritrovo verso le 18,30, con cena insieme. Le attività del gruppo “adulti” si concluderanno sabato 8 giugno, sempre a Rivalta: dalle ore 16,30 alle 19 Gilberto Squizzato presenterà i suoi due ultimi libri “Chiesa libera” e “Il miracolo superfluo” e Franco Barbero presenterà il suo ultimo libro “Benedizione delle coppie omosessuali”. Per settembre stiamo cercando di capire dove poter svolgere la gita di inizio anno con pernottamento. Per ora abbiamo ipotizzato il week-end del 21-22 settembre, ma sarà da verificare con la disponibilità della casa che ci ospiterà. Chiunque voglia partecipare è benvenuto/a … tutti questi incontri sono come sempre aperti.

Per informazioni: Valentina Pazé e Francesco Giusti

|

COMITATO PINEROLESE CONTRO OMOFOBIA E TRANSFOBIA

Nei prossimi giorni ci riuniremo per “fare il punto” sulla tre giorni del 24-26 maggio scorso. C’è stata una buona partecipazione di gente alle diverse iniziative e molti passaggi al nostro stand. Com’è stata partecipata ed emozionante la visione del film PARADA giovedì scorso: decisamente stare con le persone, passare del tempo insieme, aiuta ad abbattere in noi i muri degli stereotipi e dei pregiudizi. Nella prossima riunione, quindi, cominceremo anche a pensare al prossimo anno e a programmare le prossime iniziative. Intanto parteciperemo al Family Day di Torino sabato 8 giugno con il nostro striscione, dietro cui invitiamo a sfilare tutti e tutte – singoli/e e associazioni – coloro che aderiscono al Comitato.

|

GRIGLIATA DEL F.A.T.

Segnatevi questa data: domenica 7 luglio. E’ proprio quel giorno che ci sarà la tradizionale grigliata del FAT. Una bella occasione per trascorrere in allegria una giornata insieme. Il posto quest’anno è cambiato. Si va a S. Grato, sopra San Pietro Val Lemina, in direzione di Pra’ Martino. Il ritrovo è previsto per le 12,30. Come al solito, nel pomeriggio, oltre alla consueta lotteria, si potrà cantare e ballare con Beppe e la sua fisa (forse…). Se si vorranno aggiungere altri strumenti e strumentisti, non saranno che graditi. In caso di maltempo si farà ugualmente, in quanto la struttura è dotata di un adeguato spazio coperto. Per comprensibili motivi organizzativi sono gradite le prenotazioni non oltre il 3 luglio.

|

GRUPPO “UOMINI IN CAMMINO”

Il gruppo si incontra giovedì 13 e 27 giugno, presso la sede del FAT (Vicolo Carceri 1, Pinerolo), con il solito orario: 19-20,30. Poi chiuderà per ferie nei mesi di luglio e agosto.

Riprenderemo con la festa dei nostri primi 20 anni, che si svolgerà nel week end del 24 e 25 agosto. Il programma prevede: sabato 24 pomeriggio-sera-notte incontro tra uomini nella casa che Arci e il suo gruppo ci mettono a disposizione in località “Alpe di Usseaux”, che si raggiunge salendo in auto da Balboutet verso Pian dell’Alpe.

Domenica 25 grande happening a Pian dell’Alpe: siete tutti e tutte invitati/e a condividere pranzo, festa e conoscenza nel campeggio di Pian dell’Alpe. Ovviamente vi chiediamo di comunicarci l’adesione e il numero di partecipanti per permetterci di provvedere adeguatamente all’approvvigionamento di cibo. Altrettanto ovviamente saranno gradite le compartecipazioni.

Ricordiamo infine che il gruppo è sempre aperto ad accogliere chi volesse provare a mettersi in cammino… chiediamo solo di contattare prima uno di noi.

Foglio di Comunità – N° 5/2013

Bollettino informativo non periodico della Comunità cristiana di base
Distribuzione gratuita — Stampato in proprio c/o ALP, Via Bignone 89, Pinerolo (To) il 29/04/2013

|

LE EUCARESTIE

(nella NUOVA sede c/o F.A.T. onlus, vicolo Carceri 1)

DOMENICA     5  maggio   ore  10 : prepara il gruppo del martedì sera

DOMENICA   12  maggio   ore  10 : prepara il gruppo del lunedì pomeriggio

DOMENICA   19 maggio    ore  10 : prepara il gruppo del lunedì sera

DOMENICA   26 maggio   ore   11 : “Celebrazione eucaristica ecumenica per le vittime dell’omo-transfobia” presso la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria (via San Lazzaro 3)

DOMENICA    2  giugno   ore  10 : prepara il gruppo del martedì sera

|

GRUPPI BIBLICI

lunedì             ore      16        al FAT

lunedì             ore      21        al FAT

martedì          ore      21        al FAT

|

ALTRI  APPUNTAMENTI

ASSEMBLEA DI PROGRAMMAZIONE: Domenica 19 maggio, dalle ore 10,30 alle 12, subito dopo una breve celebrazione eucaristica. Si raccomanda la maggior partecipazione possibile. Affronteremo anche il tema dell’Eucarestia, partendo dalle considerazioni espresse da Franco B. (v. foglio di febbraio). Seguirà, per chi può e lo desidera, il pranzo comunitario autogestito.

GRUPPO DONNE: giovedì 2 maggio, ore 16,15 a casa di Carla. Stiamo preparandoci al prossimo “Convegno donne cdb e non solo”

GRUPPO BIMBEBIMBI: domenica 12 maggio andremo a Novara per visitare la mostra “Homo sapiens”

 GRUPPO RICERCA: lunedì 13 e 27 maggio ore 21, a casa di Paola Bertozzi ed Elio Tebaldini a Miradolo; stiamo leggendo il libro “Leggere il Corano a Roma” di Adnane Mokrani. Ricordiamo che il gruppo è sempre aperto alla partecipazione di chiunque.

LA SCALA DI GIACOBBE: Sabato 25 maggio 2013 alle ore 17, presso la saletta del circolo ARCI in Stradale Baudenasca 17 a Pinerolo, la dottoressa Margherita Graglia presenterà il suo libro “Omofobia. Strumenti di analisi e di intervento” (Carocci Editore). Il libro presenta un’analisi aggiornata e scientificamente fondata sul fenomeno dell’omofobia sociale, ossia quell’insieme di rappresentazioni culturali, di credenze, di atteggiamenti e di pratiche sociali che invalidano, sviliscono o aggrediscono le identità e i comportamenti non eterosessuali. Alle 19,00 cena autogestita al F.A.T. Dopo cena presenziamo alla manifestazione di Pensieri in Piazza presso il gazebo del Comitato contro l’omofobia. Domenica 26 maggio alle ore 11,00 partecipiamo alla celebrazione ecumenica in ricordo delle vittime dell’omofobia, presso la Parrocchia San Lazzaro di Pinerolo, via S. Lazzaro 3. Al pomeriggio presenziamo alla manifestazione di Pensieri in Piazza presso il gazebo del Comitato contro l’omofobia.

|

LA CDB PER CUCCIOLI E CUCCIOLE

Lo sappiamo che sembra irriverente chiamarli/e “cuccioli e cucciole”, ma dal momento che vengono spesso catalogati/e come “gattini”, “scoiattoli”, “papere”… continueremo serenamente a chiamarli/e cuccioli e cucciole, con il sorriso nel cuore e tutto l’amore possibile.
Domenica 21 aprile abbiamo riflettuto, in assemblea, sulle diverse proposte che la comunità ha elaborato e offerto loro nel corso degli anni: con la commissione-catechesi, il coinvolgimento dei genitori e il servizio di animatori e animatrici, con i gruppi elementari, medie e superiori…
Negli ultimi anni la richiesta di alcuni genitori è stata parzialmente diversa (v. foglio cdb di aprile) e questo ha stimolato il gruppetto “animante” a cercare un percorso nuovo. Che non rispondeva solo al desiderio di gran parte dei genitori per una formazione meno “religiosa”, ma anche alla opportunità di avvicinare bimbi e bimbe ai contenuti della ricerca che da anni vede impegnata una parte della comunità, tra cui il gruppetto “animante”. In particolare per aiutarli/e a conoscere le nostre radici più lontane, quelle che affondano nella cultura e nelle religiosità pre-patriarcali, dal momento che l’umanità non è nata con il monoteismo ebraico. Com’è importante per noi conoscerla, pensiamo che lo sia anche per i nostri figli e le nostre figlie. Per cambiare questo mondo, migliorandone la vita di relazione, a partire ciascuno/a da sé.
Da questa narrazione possiamo capire meglio la “novità” di Gesù, che ha portato avanti il “filo rosso” del profetismo ebraico nella parte che non aveva interrotto la storia della cultura precedente, quella che aveva guidato, per milioni di anni, il processo di ominazione, grazie alla saggezza e alla capacità di amore e di cura delle donne: la cultura e le religioni nate intorno alla venerazione della Madre, trasformata in Dea dall’immaginario collettivo, e distrutta con la violenza dai maschi adoratori di se stessi attraverso il culto a un dio maschile fatto a propria immagine e somiglianza.
Francesco e Franco hanno illustrato contenuti e modalità dei gruppi medie e superiori di Rivalta, a cui partecipano anche alcuni ragazzi di Pinerolo, e questo è stato importante soprattutto per poter elaborare e offrire al gruppo bimbebimbi, al termine del ciclo elementare, almeno due opzioni: inserirsi nel gruppo medie di Rivalta oppure proseguire il percorso iniziato cinque anni fa.
La prima strada risponde all’esigenza di “parlare presto di Dio” a bimbi e bimbe, per seminare in loro il gusto per “la vita come dono” alla luce della Bibbia, nella consapevolezza che “dovunque sei ti ricordi che Dio ti accompagna”.
La seconda offre anche un’altra opportunità: giustizia e amore sono sinonimi di Dio, ma sono anche valori assoluti per uomini e donne che non credono o non credono più nel Dio della Bibbia e del cristianesimo. Vivere con amore e giustizia tutte le relazioni può essere altrettanto coinvolgente, se non di più, di tanto cristianesimo superficiale e incoerente. La proposta potrebbe quindi rivelarsi interessante anche per genitori e ragazzi/e esterni/e alle cdb e al mondo religioso in genere.
Pensiamoci, parliamone e passiamo parola, raccogliendo proposte, dubbi, adesioni.

ANDIAMO  A  NOVARA:  Per domenica 12 maggio abbiamo in programma un viaggetto fino a Novara per vedere la mostra “Homo sapiens”, allestita da Telmo Pievani e Cavalli Sforza, due autorità in materia. Il gruppo bimbebimbi concluderà così il ciclo dedicato alla storia di Zena.
Chi vuole aggregarsi avrà l’opportunità di visitare una mostra davvero straordinaria per contenuti e scenografia. Adesioni entro martedì 7 maggio: poi andrò ad acquistare i biglietti.

Beppe e Marika

|

ASSEMBLEA COMUNITARIA DEL 21 APRILE 2013

Abbiamo definito le date degli appuntamenti comunitari per il mese di Maggio che sono riportate su questo foglio.
Abbiamo affrontato il tema proposto nell’assemblea di marzo: La cdb e il gruppo bimbebimbi.
Abbiamo confermato che durante la prossima assemblea affronteremo il tema dell’Eucarestia della comunità: riprenderemo le riflessioni di Franco Barbero (v. foglio cdb di febbraio “Riflessioni a ruota libera”).
Per quanto riguarda la proposta di dedicare due ore a raccontare alle persone “nuove” la storia della nostra Cdb, che a Natale festeggerà i 40 anni di vita, l’assemblea invita i diversi gruppi a verificare la disponibilità delle “persone interessate” e le possibili date, per definire data e modalità dell’incontro nella prossima assemblea.

Verbale a cura di Carla e Beppe

|

CATECHESI: UNA LUNGA STORIA

Su sollecitazione della comunità di base di Roma, alcuni di noi si sono già mossi per ricostruire l’itinerario di catechesi della nostra comunità a partire dalla mia proposta del 1978, già recepita da alcuni documenti del 1979 che abbiamo conservato.
Poi le feste a CA’ NOSTRA, la commissione catechesi, i quaderni stampati (Il Padre e i fratelli, Il vento di Dio, Lazzaro, vieni fuori, Con Dio verso la libertà), le tante “schede” preparate… Si tratta di centinaia e centinaia di pagine, di fogli, di quaderni, la storia di Abramo, la storia del popolo nel deserto, la “consegna del Vangelo”…
Ci stiamo mettendo all’opera per rileggere un bel lavoro comunitario che durò circa 20 anni e per ricostruire storia, metodo, contenuti. Ci incontreremo venerdì 24 maggio alle ore 17 a Piossasco.

|

GRUPPO MEDIE E GENITORI “ZONALE”: 5 e 31 MAGGIO A RIVALTA

Domenica 7 aprile a Rivalta si sono svolti gli incontri dei gruppi elementari, medie e genitori. Dopo le attività e il gioco “libero”, abbiamo pranzato insieme. Il gruppo genitori “zonale” (Rivalta, Piossasco, Pinerolo, ecc.) si è invece incontrato sabato 20 aprile a Piossasco per discutere con Franco Barbero della nostra responsabilità di fronte ai talenti che Dio ci affida. La nostra riflessione è partita dalla lettura delle due versioni evangeliche dalla parabola dei talenti (Mt 25,14-30 e Lc 19,11-27).
Il prossimo incontro dei gruppi elementari, medie e genitori è previsto per domenica 5 maggio. Ci raduneremo alle ore 10 a Rivalta, presso la casa famiglie del “filo d’erba” in Via Roma n. 9. Se il tempo sarà clemente, dopo una breve camminata sulla collina morenica (pera crusà), faremo la celebrazione del Pane Nostro e la consegna della Bibbia ad una bimba che ha compiuto 9 anni. La giornata si concluderà con il pranzo all’aperto.
Venerdì 31 maggio, presso la solita sede, è prevista la preghiera di fine anno, condivisa con le famiglie che vivono al “Filo d’Erba” e che ci permettono di avere un luogo per svolgere le nostre attività. Ritrovo ipotetico verso le 18,30-19, con cena insieme.
Chiunque voglia partecipare è benvenuto/a … tutti questi incontri sono come sempre aperti.

Valentina Pazé e Francesco Giusti

|

testata_donne

Rimandando alla presentazione riportata sul foglio cdb del mese scorso, comunichiamo che è possibile trovare tutte le informazioni, nonché accedere al blog aperto in preparazione a questo Convegno, all’indirizzo http://gruppidonne.cdbitalia.it

|

HO PARTECIPATO A UN CULTO PAGANO

Nei giorni 26-28 aprile ho partecipato al secondo convegno promosso a Torino dall’Associazione LAIMA, dal titolo “Culture indigene di pace: ri-educarsi alla partnership”.
Come l’anno scorso l’associazione ha invitato “alcune esponenti di società matriarcali e matrifocali tuttora viventi insieme a studiose e studiosi di questi temi. Le testimonianze confermano che le società matriarcali sono vere e proprie società di pace, in cui non c’è violenza sulle donne e sui bambini, esiste una risoluzione pacifica dei conflitti e un autentico equilibrio tra i sessi. Le relazioni d’amore, infatti, sono libere e paritarie, lontane da forme di dipendenza e possesso, sganciate dalla gestione economica e familiare.
L’analisi del mondo matriarcale ci pone di fronte alla realtà che la pace si raggiunge in primo luogo all’interno di una società non sessista e non gerarchica, quasi a ricordarci che nel momento in cui si incrina quel primo equilibrio tutta la struttura socio-economica e culturale ne farà le spese.
Ri-educarsi alla partnership non significa solo ricercare la parità di genere, ma ristabilire un’uguaglianza tra tutti gli esseri viventi e ritrovare una dimensione eco-spirituale in cui il mondo torni ad essere percepito come Madre.
R
icomporre un ordine simbolico materno della realtà sembra, infatti, una caratteristica comune a tutte le società di pace tuttora esistenti, le quali, secondo le studiose Genevieve Vaughan e Heide Goettner Abendoth, si fondano sull’economia del dono e sulla spiritualità corrispondente. Anche gli studi sulla partnership di Riane Eisler confermano che, all’interno di collettività che hanno ‘concettualizzato in forma femminile i poteri che regolano l’universo, le donne non saranno considerate inferiori e che in queste società saranno stimate qualità come affettuosità, compassione e non violenza’” (dal documento di invito al convegno).
La sera del primo giorno abbiamo celebrato un culto alla dea Diana, invocandola e chiedendole gli stessi doni che i cristiani chiedono al loro Dio. Poi la sacerdotessa Kathy Jones, aiutata da suo marito Mike (hanno fondato il tempio alla Dea di Glastonbury in Inghilterra), ha mescolato terra, acqua, aria e fuoco di Avalon con gli stessi elementi della nostra regione, concludendo con il riconoscimento solenne che “We are one! Noi siamo un tutt’uno, una cosa sola!”. Siamo terra acqua aria minerali… e fuoco: il fuoco della legge di Dio nei nostri cuori, il fuoco delle nostre passioni, dell’amore, del desiderio bruciante per una società di pace e di convivialità gioiosa tra tutte le creature.
Se penso ai genocidi e ai roghi con cui la nostra superiore civiltà cristiana ha cercato di cancellare dalla faccia della terra tutte le forme “pagane” di religiosità!…
Una delle domande che Laima ha posto sulla brochure del programma dice: “In vista di una nuova visione della società come possiamo insegnare una nuova storia non sessista, non violenta e interreligiosa? (…) Le Culture Indigene di Pace fin dalla notte dei tempi tracciano un filo che parla alla società contemporanea e al suo bisogno di cambiamento”. La Madre Terra è davvero unica per tutta l’umanità, mentre Dio è professato unico dalle religioni che predicano ciascuna la propria teologia esclusiva e spesso escludente.
Sul prossimo numero di Viottoli pubblicheremo qualche intervento che ci dia conto della ricchezza dei contenuti e degli stimoli del convegno.

Beppe Pavan

|

GRUPPO “UOMINI IN CAMMINO”

Il gruppo si incontra giovedì 2, 16 e 30 maggio, presso la sede del FAT (Vicolo Carceri 1, Pinerolo), con il solito orario: 19-20,30.
Stiamo anche pensando all’organizzazione di una festa per celebrare i primi 20 anni del gruppo. Chi vuole esserci cominci a segnarsi le date: 24 e 25 agosto. A presto per il programma…
Ricordiamo che il gruppo è sempre aperto ad accogliere chi volesse provare a mettersi in cammino… chiediamo solo di contattare prima uno di noi.

Angelo, Beppe, Domenico, Luciano, Ugo

|

5 PER MILLE

Con la dichiarazione dei redditi possiamo decidere di destinare il 5 per mille dell’Irpef a finalità di interesse sociale. Basta apporre la propria firma nel riquadro scelto indicando inoltre, nell’apposito spazio, il numero di codice fiscale dell’associazione. Il 5 per mille non è alternativo all’8 per mille, che possiamo continuare a destinare come in passato e non comporta ulteriori esborsi finanziari. Riportiamo alcune Associazioni che ci sono vicine, ma è possibile trovarne tantissime altre:

AMISTRADA (Las Quetzalitas – ragazze e ragazzi di strada del Guatemala) – cf  97218030589

ASSOCIAZIONE OPPORTUNANDA [Cdb Torino] (promuove iniziative di informazione e sensibilizzazione sulle problematiche dell’esclusione sociale; progetta e sperimenta forme di intervento finalizzate al raggiungimento dell’autonomia di vita; dà voce e visibilità alle persone senza dimora.) – cf 97560450013

CENTRO EDUCATIVO POPOLARE [Cdb Isolotto Firenze] (laboratorio Kimeta delle donne rom; residenza anagrafica a senza diritti di cittadinanza; attività educative con ragazzi/e; recupero e salvaguardia della memoria orale; pubblicazioni; solidarietà con le comunità del Centroamerica; sostegno al movimento delle comunità cristiane di base italiane) – cf  94003470484

ARTE DIVERSA (associazione di animazione con obiettivi educativi – Piossasco – www.artediversaonlus.org) – cf  97667360016

CUAMM – MEDICI  CON  L’AFRICA – cf  00677540288

EMERGENCY – cf  97147110155

AMNESTY INTERNATIONAL – cf  03031110582

MEDICI SENZA FRONTIERE – cf  97096120585

MOVIMENTO NONVIOLENTO – cf  93100500235

GREENPEACE – cf  97046630584

CONSULTA TORINESE PER LA LAICITÀ DELLE ISTITUZIONI – cf  97663330013

GRUPPO CARCERE-CITTA’ (Modena) – cf  94035860363

Foglio di Comunità – N° 4/2013

Bollettino informativo non periodico della Comunità cristiana di base
Distribuzione gratuita — Stampato in proprio c/o ALP, Via Bignone 89, Pinerolo (To) il 29/03/2013

|

LE EUCARESTIE

(nella NUOVA sede c/o F.A.T. onlus, vicolo Carceri 1)

DOMENICA      7  aprile    ore  10 : prepara il gruppo del lunedì sera

DOMENICA    14  aprile    ore  10 : prepara il gruppo del martedì sera

DOMENICA    21  aprile    ore  10 : prepara il gruppo del venerdì mattina

DOMENICA    28  aprile    ore  10 : prepara il gruppo del lunedì sera

DOMENICA     5  maggio   ore  10 : prepara il gruppo del martedì sera

|

GRUPPI BIBLICI

(nella NUOVA sede c/o F.A.T. onlus, vicolo Carceri 1)

lunedì e martedì   ore  21

venerdì   ore  10

|

ALTRI  APPUNTAMENTI

ASSEMBLEA DI PROGRAMMAZIONE: Domenica 21 aprile, dalle ore 10,30 alle 12, subito dopo una breve celebrazione eucaristica. Si raccomanda la maggior partecipazione possibile. Seguirà, per chi può e lo desidera, il pranzo comunitario autogestito.

GRUPPO DONNE: giovedì 4, 11 e 18 aprile, ore 16,15, a casa di Carla. Stiamo preparandoci al prossimo Convegno donne cdb e non solo

GRUPPO BIMBEBIMBI: domenica 14 aprile ore 15 e venerdì 26 aprile ore 14,30. Domenica 14 concluderemo il viaggio in compagnia di Zena e della sua tribù. Venerdì 26 abbiamo programmato la visione del cartone animato “L’era glaciale 1”, a cui invitiamo anche bimbe e bimbi, ragazze e ragazzi della “Scuola senza frontiere”.                                                                                  Beppe e Marika

GRUPPO RICERCA: martedì 9 e lunedì 29 aprile ore 21, a casa di Paola Bertozzi ed Elio Tebaldini; stiamo leggendo il libro “Leggere il Corano a Roma” di Adnane Mokrani. Ricordiamo che il gruppo è sempre aperto alla partecipazione di chiunque.

LA SCALA DI GIACOBBE: Sabato 13 aprile alle ore 17, presso la sede dell’Arci in Stradale Baudenasca 17 a Pinerolo, discuteremo sul tema: “Il Coming out in famiglia, tra difficoltà e opportunità”. Alle ore 19,30 cena autogestita presso i locali del FAT. Alle 21 proiezione di “Mambo italiano”di Émile Gaudreault (2003).

|

UNA PROPOSTA DAL GRUPPO BIMBEBIMBI

Un po’ di storia.  Dopo un periodo in cui non c’era più un gruppo-catechesi, nel 2008 alcun genitori hanno chiesto non alla comunità, ma direttamente a noi, la disponibilità ad animare un percorso con i loro bimbi e le loro bimbe. Parliamo della fascia d’età delle elementari.

Ci hanno chiesto espressamente di non fare un percorso di tipo esclusivamente religioso/biblico, in quanto una parte di loro è ormai lontana dalla vita della comunità, e desideravano proporre a figli e figlie un cammino più “laico” di conoscenza e riflessione.

La loro richiesta ha incontrato molto interesse e disponibilità da parte nostra, perché ci permetteva di sperimentare la possibilità di comunicare a bimbi e bimbe di quell’età parte dei contenuti delle nostre ricerche, che da anni stiamo compiendo soprattutto nel gruppo “ricerca” della comunità, grazie anche ai percorsi personali nel gruppo “donne” e nel gruppo “uomini”. In particolare: i miti delle origini del mondo nelle diverse culture, compresa quella ebraico-biblica, e la religiosità pre-patriarcale, così come viene ricostruita in un bellissimo libro sulla base delle più recenti ricerche archeo-antropologiche: Il Cerchio Sacro di Joan Dahr Lambert, ed. Frassinelli 1997.

Abbiamo elaborato una proposta iniziale che i genitori hanno approvato, e che negli anni successivi si è articolata facendo molto leva sull’interesse che il gruppo “bimbebimbi” andava manifestando, e che i loro disegni documentano alla grande.

Purtroppo non è andata in parallelo la nostra capacità di raccogliere subito i materiali in fascicoli, ma lo stiamo facendo. A mano a mano che avremo una raccolta pronta, relativa ai singoli anni del nostro “laboratorio”, la metteremo a disposizione con molta gioia e con il desiderio di conoscere le eventuali reazioni, proposte, osservazioni, di chi leggerà.

La proposta è nata spontanea e siamo riconoscenti alla comunità di averla accolta: all’assemblea del 21 aprile presenteremo una scheda sintetica del percorso fatto in questi anni e raccoglieremo i pareri di fratelli e sorelle, per verificare la possibilità di proporre questo percorso laboratoriale anche negli anni prossimi, a famiglie interessate, della comunità e non solo.

Dopo questo ciclo “elementare”, bimbe e bimbi saranno invitate/i a inserirsi nel gruppo-medie, dove potranno conoscere Gesù e il suo messaggio con maggior consapevolezza. A questo scopo invitiamo calorosamente animatori e genitori del gruppo-medie a partecipare all’assemblea per raccontare la loro esperienza e i loro progetti.

Beppe e Marika

|

COMITATO PINEROLESE CONTRO OMOFOBIA E TRANSFOBIA – PROSSIMI APPUNTAMENTI

Dopo l’incontro del 1° febbraio scorso sul tema “Famiglie invisibili. I diritti negati alle coppie di fatto” e la proiezione il 28 marzo del film “Il richiamo”, il prossimo appuntamento pubblico che stiamo organizzando, verso la Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia del 17 maggio, sarà giovedì 18 aprile presso il Salone dei Cavalieri a Pinerolo con la proiezione di alcuni cortometraggi realizzati dall’associazione BADhOLE di Torino.

BADhOLE Video è un’associazione culturale. L’h è muta, si scrive all’inglese ma si legge alla piemontese: Badòle. Le 5 W delle Badòle con l’h:

  • CHI / WHO: nascono nel 2001 e diventano Associazione nel 2010. Siamo un gruppo di 5 donne militanti, resistenti e insistenti che all’occorrenza possono diventare anche 500.
  • COSA / WHAT: realizziamo “piccoli film” che ci regalano grandi soddisfazioni. Parliamo di diritti, di donne, di lavoro, di discriminazioni e in generale di tutto quello che ci fa indignare. Proviamo a farlo in modo ironico perché pensiamo che sia l’arma più potente, dirompente e sorprendente. “Una risata li seppellirà” recita lo slogan che abbiamo fatto nostro.
  • DOVE / WHERE: pensiamo globale e agiamo locale. A Torino.
  • QUANDO / WHEN: tutte le volte che l’esigenza e la voglia di raccontare diventa più potente e prepotente delle nostre abituali occupazioni.
  • PERCHÉ / WHY: perché è il modo che abbiamo scelto di condividere e di raccontare, il nostro personalissimo modo di intendere e fare Politica”. (www.badholevideo.com)

Seguiranno poi:

  • A inizio maggio la proiezione del film vincitore del Torino GLBT Film Festival (da confermare).
  • La “preghiera ecumenica per le vittime dell’omo-transfobia” che si svolgerà domenica 26 maggio presso la parrocchia di San Lazzaro
  • La partecipazione alla manifestazione “DireFareEcosolidale” del 24-26 maggio con due stand informativi (con la presenza di Agedo Torino, Rete Genitori Rainbow, Arcigay Torino, Maurice GLBTQ, Coordinamento ToPride LGBT) in collaborazione con il gruppo Welcome del Liceo Porporato che presenterà le attività di contrasto all’omo-transfobia e di sensibilizzazione alle tematiche LGBT svolte a scuola nel corso dell’anno.

Prossimi incontri organizzativi: martedì 2 aprile ore 21, in c.so Torino 288 e martedì 16 aprile ore 21, presso la parrocchia di San Lazzaro (preparazione celebrazione del 26/5).

Paolo

Comitato Pinerolese Contro Omofobia e Transfobia:  Comunità cristiana di Base, Chiesa Valdese di Pinerolo, Parrocchia di San Lazzaro, La Scala di Giacobbe (gruppo credente LGBT di Pinerolo), Associazione Viottoli, Rete Genitori Rainbow, Associazione Pensieri in Piazza, Associazione Valore Laicità, Gruppo Uomini in Cammino, F.A.T.onlus, ARCI – comitato di Pinerolo.

|

ASSEMBLEA COMUNITARIA DEL 24 MARZO 2013

Abbiamo definito le date degli appuntamenti comunitari per il mese di Aprile che sono riportate su questo foglio.

Successivamente abbiamo affrontato l’argomento dello spostamento della sede presso i locali del FAT. Domenico ci ha aggiornato circa l’accordo preso con il FAT e relativa comunicazione al Comune di Pinerolo. Per organizzare il trasloco e definirne le tempistiche ci diamo appuntamento per lunedì 8 aprile alle 14,30, nella sede di Corso Torino.

Il gruppo biblico che si teneva in sede il lunedì sera cambierà sera. D’accordo con il “Gruppo ricerca”, si scambieranno i giorni: il gruppo biblico si terrà il martedì sempre alle ore 21 ed il “Gruppo ricerca” si incontrerà, due volte al mese, il lunedì.

Si è confermato che il Comitato contro l’omofobia si riunirà martedì 2 aprile in sede in Corso Torino.

Eucarestia della comunità: l’assemblea ha condiviso il desiderio di riprendere le recenti riflessioni di Franco Barbero sull’eucarestia in comunità (v. foglio cdb di febbraio “Riflessioni a ruota libera”). La data utile potrebbe essere quella dell’assemblea di programmazione di maggio, chiedendo a Franco di essere presente.

Nel pomeriggio di quello stesso giorno, dopo il pranzo comunitario, l’assemblea ha deciso di dedicare due ore a raccontare alle persone “nuove” la storia della nostra Cdb, che a Natale festeggerà i 40 anni di vita.

Come preannunciato nel foglio del mese scorso l’assemblea ha deciso di mettere all’ordine del giorno della prossima riunione (21 aprile) la proposta di Beppe e Marika nata dall’esperienza di questo ultimo ciclo del gruppo bimbebimbi

Verbale a cura di Luciana e Carla

|

GRUPPO MEDIE E GENITORI “ZONALE”

Il gruppo genitori “zonale” (Rivalta, Piossasco, Pinerolo, ecc.) si è incontrato Domenica 24 marzo. La relazione di Franco Barbero e la discussione successiva sono state incentrate su tre punti. Innanzitutto si è parlato dei linguaggi sacrificali ed espiatori della Bibbia: Dio non vuole espiazione ma chiede la nostra conversione.

Si è poi passati a discutere sui racconti di apparizione, sottolineando la loro distanza dall’“evento” della risurrezione: anche a questo proposito è importante saper riconoscere i diversi generi letterali e linguaggi. Infine, partendo dai versetti 16,1-8 del vangelo di Marco (“le tre donne al sepolcro”), si è parlato del messaggio della risurrezione, evento reale ma non fenomenologicamente riscontrabile ed empiricamente dimostrabile: gli occhi della fede vedono ben oltre gli occhi della carne!

Parallelamente al gruppo genitori si sono svolti gli incontri del gruppo elementari e medie in cui, con l’aiuto di Francesco Melillo, si è lavorato alla preparazione di un salmo cantato per la successiva liturgia pasquale a gruppi riuniti. La serata è terminata con una cena comunitaria.

Il prossimo incontro del gruppo medie è previsto per domenica 7 aprile alle ore 10 a Rivalta (presso la casa famiglie del “filo d’erba” in Via Roma n. 9). Come gruppo genitori continuiamo la lettura del libro di Pesce “Da Gesù al cristianesimo”. Segue il pranzo insieme.

L’usuale incontro di studio mensile del gruppo degli adulti, animato da Franco Barbero, si terrà sabato 20 aprile alle h 16:30 a Piossasco (presso la sala della parrocchia di San Francesco). Si parlerà della nostra responsabilità di fronte ai talenti che Dio ci affida, facendo riferimento in particolare alla parabola evangelica dei talenti: viviamo fino in fondo la gioia di sentirci amati e “talentati”!

Anticipiamo che l’incontro di maggio sarà dedicato alla presentazione dei libri di Luigi Schiavo sul Gesù storico: daremo ulteriori notizie sul prossimo foglio cdb.

Chiunque voglia partecipare è benvenuto/a … tutti questi incontri sono come sempre aperti.

|

testata_donne

Rimandando alla presentazione riportata sul foglio cdb del mese scorso, comunichiamo che è possibile trovare tutte le informazioni, nonché accedere al blog aperto in preparazione a questo Convegno, all’indirizzo http://gruppidonne.cdbitalia.it

|

DAL COLLEGAMENTO EUROPEO DELLE CDB

Il 13/14 aprile si riunirà il collettivo delle CdB europee in Svizzera a Immensee. Nell’ultimo coordinamento nazionale a Verona, per problemi organizzativi, non si è parlato dei prossimi appuntamenti europei.

Vi aggiorno in breve: uno dei temi in discussione a Immensee sarà il prossimo convegno europeo delle CdB previsto per il 2014, che probabilmente si terrà a Bruges nel mese di settembre (la data deve essere ancora fissata). La discussione sui temi è ancora aperta, anche se esiste già una ipotesi fatta a Lione ad aprile 2012.

Ogni nazione dovrà portare delle proposte. Sul sito www.cdbitalia.it è possibile leggere il verbale.

Mi rendo conto che i tempi sono stretti, ma, pur non avendone discusso a Verona, sarebbe utile avere qualche indicazione in merito anche dalle cdb italiane, per avere maggiori elementi prima di scegliere definitivamente il tema. Ricordo che all’ultimo incontro europeo a Vienna la presenza del gruppo italiano – il più numeroso – è stata molto apprezzata per l’impegno e la qualità della partecipazione

Massimiliano Tosato – Bologna

 

Riceviamo dall’ASSOCIAZIONE VIOTTOLI

Dopo 15 anni i locali che affittavamo in c.so Torino 288 non sono più disponibili; abbiamo pertanto trasferito la sede legale in via Martiri del XXI, 86. Resta invece invariata l’email: viottoli@gmail.com

Ringraziamo tutti/e coloro che tramite email e telefono ci contattano e per gli apprezzamenti che sovente riceviamo. Vi invitiamo a collaborare mandandoci articoli, riflessioni, preghiere, recensioni…

Per chi ancora non lo avesse fatto, sollecitiamo il rinnovo della quota associativa: 25,00 € (socio ordinario) – 50,00 € (socio sostenitore); oppure potete versare un contributo libero utilizzando il ccp n. 39060108 intestato a: Associazione Viottoli – via Martiri del XXI, 86 – 10064 Pinerolo (TO) o con bonifico bancario: IBAN: IT 25 I 07601 01000 000039060108    BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

Vi invitiamo inoltre a richiedere copie saggio gratuite del nostro semestrale (per informazioni: viottoli@gmail.com). Sono disponibili alcune raccolte complete con tutti i numeri della rivista dal 1992 a oggi. Per informazioni potete scriverci o contattare Carla Galetto: carlaebeppe@libero.it

Sul nostro sito http://www.cdbpinerolo.it cliccando su VIOTTOLI —> ARCHIVIO DEI NUMERI ARRETRATI trovate, e potete scaricare gratuitamente, tutti i numeri in formato *.pdf dal 1998 al 2012.

|

5 PER MILLE

Con la dichiarazione dei redditi possiamo decidere di destinare il 5 per mille dell’Irpef a finalità di interesse sociale. Basta apporre la propria firma nel riquadro scelto indicando inoltre, nell’apposito spazio, il numero di codice fiscale dell’associazione. Il 5 per mille non è alternativo all’8 per mille, che possiamo continuare a destinare come in passato e non comporta ulteriori esborsi finanziari. Riportiamo alcune Associazioni che ci sono vicine, ma è possibile trovarne tantissime altre:

AMISTRADA (Las Quetzalitas – ragazze e ragazzi di strada del Guatemala) – cf  97218030589

ASSOCIAZIONE OPPORTUNANDA [Cdb Torino] (promuove iniziative di informazione e sensibilizzazione sulle problematiche dell’esclusione sociale; progetta e sperimenta forme di intervento finalizzate al raggiungimento dell’autonomia di vita; dà voce e visibilità alle persone senza dimora.) – cf 97560450013

CENTRO EDUCATIVO POPOLARE [Cdb Isolotto Firenze] (laboratorio Kimeta delle donne rom; residenza anagrafica a senza diritti di cittadinanza; attività educative con ragazzi/e; recupero e salvaguardia della memoria orale; pubblicazioni; solidarietà con le comunità del Centroamerica; sostegno al movimento delle comunità cristiane di base italiane) – cf  94003470484

ARTE DIVERSA (associazione di animazione con obiettivi educativi – Piossasco – www.artediversaonlus.org) – cf  97667360016

CUAMM – MEDICI  CON  L’AFRICA – cf  00677540288

EMERGENCY – cf  97147110155

AMNESTY INTERNATIONAL – cf  03031110582

MEDICI SENZA FRONTIERE – cf  97096120585

MOVIMENTO NONVIOLENTO – cf  93100500235

GREENPEACE – cf  97046630584

CONSULTA TORINESE PER LA LAICITÀ DELLE ISTITUZIONI – cf  97663330013

GRUPPO CARCERE-CITTA’ (Modena) – cf  94035860363

|

GRUPPO “UOMINI IN CAMMINO”

Il gruppo si incontra giovedì 4 e 18 aprile, presso la sede del FAT (Vicolo Carceri 1, Pinerolo), con il solito orario: 19-20,30.

All’incontro di giovedì 4 parteciperà anche il Sindaco di Pinerolo, che ha accolto favorevolmente il nostro invito. Con lui vorremmo studiare iniziative che stimolino una maggior partecipazione di uomini ad eventi, come quelli che ogni anno vengono realizzati in occasione del 25 novembre, che ci propongono di riflettere sulla violenza maschile contro le donne e ci invitano a cambiare.

Ricordiamo che il gruppo è sempre aperto ad accogliere chi volesse provare a mettersi in cammino… chiediamo solo di contattare prima uno di noi.

1 71 72 73 74 75 88